0

Carrello

 x 

Ops...Il tuo carrello è vuoto
Cliccando su "accedi", accetti i nostri Termini e Condizioni e confermi di aver letto le nostre Privacy Policy e Cookie Policy. Dichiari altresì di aver compiuto sedici anni.

Guida Michelin 2018. Elenco chef stellati

 

Nello scenario dell'Auditorium Paganini di Parma, Michelin ha presentato la 64esima edizione della sua famosissima Guida Rossa, che porta alla cucina italiana 30 novità: 29 nuovi chef stellati ed un attesissimo nuovo chef tre stelle, che permette alla ristorazione italiana di raggiungere il traguardo delle 10 Tre stelle.

Dopo Norbert Niederkofler dello scorso anno, il massimo del riconoscimento della Rossa va a Mauro Uliassi, lo chef del ristorante di Senigallia che porta il suo nome.

Con questo premio l'Italia diventa la seconda nazione più stellata del mondo (con anche l'8 per cento di tutte le Tre stelle Mondiali).

Da segnalare che in questa edizione 2019 non ci sono nuovi due Stelle, dopo i tre della scorsa stagione, mentre è ampio il drappello dei nuovi mono stellati, molti dei quali giovanissimi.

In sintesi: la Rossa italiana conta così, oggi, 318 ristoranti una stella, 39 due stelle e 10 tre stelle.

Questi i magnifici dieci con tre stelle Michelin nella nuova guida

  • Massimiliano Alajmo, Le Calandre a Rubano (Padova)
  • Massimo Bottura, Osteria Francescana a Modena
  • Chicco Cerea a Brusaporto (Bergamo)
  • Enrico Crippa, piazza Duomo a Alba (Cuneo)
  • Annie Feolde e Riccardo Monco, Enoteca Pinchiorri a Firenze
  • Norbert Niederkofler, St.Hubertus a San Cassiano (Bolzano)
  • Niko Romito, Reale a Castel di Sangro (L'Aquila)
  • Nadia e Giovanni Santini, Dal Pescatore, a Canneto sull'Oglio (Mantova)
  • Heinz Beck, La Pergola, a Roma.

Prendono la prima stella

  1. A Porto Cervo, Confusion Lounge, Italo Basso
  2. A Catania, Sapio di Alessandro Ingiulla
  3. A Taormina, Saint George by Heinz Beck chef Giovanni Solofra
  4. A Santa Cristina d'Aspromonte, Quafiz di Antonino 'Nino' Rossi
  5. A Savelletri, Due Camini, chef Domingo Sghingaro
  6. A Lecce, Bros, Floriano Pellegrino e Isabella Potì
  7. Bacoli, Caracol, chef Angelo Carannante
  8. Matera, Vitantonio Lombardo col locale che porta il suo nome
  9. A Caggiano, Locanda Severino, Giuseppe Misuriello
  10. A Vitorchiano, Casa Iozzia, chef Lorenzo Iozzia
  11. A Viterbo, Danilo Ciavattini del locale omonimo
  12. A Roma, il Moma con Andrea Pasqualucci
  13. A Cerbaia, La Tenda Rossa con Maria Probst e Cristian Santandrea
  14. A Lucignano, Al 43, chef Maurizio Bardotti
  15. A Lucca, Il Giglio, Stefano Terigi, Benedetto Rullo, Lorenzo Stefanini
  16. Rimini, Abocar Due Cucine, Mariano Guardianelli
  17. Trieste, Harry's Piccolo, Alessandro Buffa
  18. Madonna di Campiglio, Stube Hermitage, chef Giovanni D'Alitta
  19. Bolzano, In viaggio chef Claudio Melis
  20. A Collepietra (Bz), Astra, chef Gregor Eschgfaeller
  21. San Bonifacio, Degusto Cuisine chef Matteo Grandi
  22. Verona, 12 Apostoli, Mauro Buffo
  23. A Cernobbio, Materia, Davide Caranchini
  24. A Pudiano (Bs), Sedicesimo Secolo, Simone Breda
  25. A Torino, Spazio 7, Alessandro Mecca
  26. A Torino, Carignano, Marco Miglioli
  27. a Cioccaro, Locanda del Sant'Uffizio by Enrico Bartolini, Gabriele Boffa
  28. a Novara, Cannavacciuolo Bistrot, chef Vincenzo Manicone
  29. a Torino, Cannavacciuolo Bistrot, chef Nicola Somma

 Perdono invece la stella

  • Ilario Vinciguerra (Gallarate, Varese)
  • Stazione di Posta (Roma)
  • Antonello Colonna (Roma)
  • Antica Osteria del Cameli (Ambivere, Bergamo)
  • La Conghiglia (Arma di Taggia, Imola)
  • San Giorgio (Cervo, Imola), Emilio (Fermo)
  • La Clusaz (Gignod, Aosta)
  • Castel Fragsburg (Freiberg, Merano)
  • Armani (Milano)
  • Magnolia (Roma)
  • Dopolavoro (Venezia)

 



Stampa   Email

In Evidenza

ATTENZIONE

Il webstore di Gourmet Services è attivo ma a causa della particolare situazione dovuta alle disposizioni del Governo italiano per contrastare la diffusione del Coronavirus Covid-19, la gestione degli ordini e le consegne potrebbero subire dei rallentamenti. Ci scusiamo per il disagio.

Spedizioni

L'ordine verrà spedito mediamente entro 1 - 3 giorni lavorativi con corriere GLS. In caso di pagamento tramite bonifico bancario, i tempi di spedizione decorreranno dalla data di accredito dello stesso.

Modalità di pagamento

Potrai portare a termine i tuoi acquisti in tutta sicurezza con PayPal oppure utilizzando come modalità di pagamento il bonifico bancario, la carta di credito o il contrassegno.

gourmet services payment method

Info

  • Alba Adriatica (TE) Italia, 64011
    Via Ascolana 14/A
  • 800.92.60.27 (Numero Verde dall'Italia)

Publish modules to the "offcanvas" position.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nelle cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie policy Ok