Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo solo cookie tecnici. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. 

Lingua:

Italian English French German Spanish

Essiccatore: come funziona. Come disidratare i cibi. Ricette e consigli

Uno dei metodi più antichi e naturali da mettere in pratica in cucina facilmente è in poco tempo è senza dubbio quello dell’essiccazione: una tecnica che permette di andare a disidratare qualsiasi tipo di frutta e verdura per poterla poi conservare e consumare in qualsiasi periodo dell’anno.

La logica del processo è semplice. Gli alimenti vengono privati del loro contenuto di acqua per circa l’80-90% andando così ad inibire l’azione dei microrganismi e prevenendo l’ossidazione.

La temperatura ideale per la disidratazione è tra i 40 e i 50 gradi, ovvero la temperatura di un caldo e asciutto sole estivo. Temperature maggiori distruggono gli enzimi, mentre temperature più basse non sono efficaci e inoltre sottopongono troppo a lungo gli alimenti all’ossidazione dell’aria, favorendo la perdita vitaminica.

Grazie all’essiccazione è dunque possibile mantenere pressoché inalterate le caratteristiche organolettiche e nutritive degli alimenti senza aggiunta di conservanti o di altre sostanze artificiali.

DAL SOLE AI MODERNI ESSICCATORI ELETTRICI

Per secoli il cibo è stato asciugato al sole o all’aria aperta sfruttando un lungo processo naturale andando però incontro a possibili contaminazioni e deterioramento dell’alimento.

Oggi con l’introduzione di moderni macchinari elettrici è possibile replicare senza controindicazioni l’azione benefica del sole ed ottenere così in poco tempo un alimento naturale che ha mantenuto tutti i suoi benefici.

L’essiccatore è diventato così uno strumento utilissimo, sempre più utilizzato da chef e ristoratori che permette attraverso il suo utilizzo di ridurre gli sprechi, risparmiare sul costo della materia prima e utilizzare frutta e verdura di qualità senza fare attenzione alla stagionalità.

EXCALIBUR DELLA 100%CHEF

Tra gli strumenti più validi sul mercato ci sono senza dubbio gli essiccatori della 100%Chef, marchio di cui la Gourmet Services è rivenditore ufficiale ed esclusivo per l'ItaliaLa linea si chiama Excalibur® ed è realizzata in diverse versioni che si differenziano per la grandezza, numero di griglie o per gli accessori disponibili come il timer per la regolazione del processo.

Realizzati tutti in acciaio inox, con doppio strato coibentato, garantiscono un’ottima resa termica con un bassissimo consumo. Excalibur® è inoltre il pioniere di un sistema chiamato Excalibur® Turbo Charged Parallexx Drying System che consiste nell’avere tutto il sistema di disidratazione in verticale e ventole riscaldate tangenziali in modo da rendere molto più funzionale il sistema di disidratazione.

(In foto: Essiccatore Excalibur Home Chef della 100%Chef Italia. Per maggiori informazioni>>>>)

 

Grazie al suo range modulabile di temperatura (da 30° C a 65° C) è possibile un’ampia varietà di usi: si possono disidratare frutta, pasta fatta fresca, formaggi, yogurt, miscele, fiori, erbe, e tanti altri alimenti.

Excalibur® è una potente macchina dalle dimensioni ridotte per un risultato gustoso e invitante. Per maggiori informazioni su caratteristiche e prezzi visita la pagina dedicata>>>

RICETTE E CONSIGLI IN CUCINA

Come abbiamo detto gli essiccatori possono essere utilizzati per molteplici preparazioni sia in cucina che per decorare la vostra casa con frutta, fiori ed anche erbe aromatiche che daranno un tocco di colore e renderanno l’ambiente profumato.

Il procedimento per essiccare la vostra frutta è facilissimo; prendiamo ad esempio delle arance. Innanzitutto, è necessario sceglierle con cura; dovranno essere fresche, belle, non troppo morbide e con la scorza integra, dall’aspetto brillante.

Una volta selezionati i frutti bisognerà lavarli per eliminare polvere e qualsiasi altro tipo di residuo. Successivamente, si potrà procedere a tagliare le fettine dandogli uno spessore minimo di tre centimetri. Disponetele poi nei vassoi dell’essiccatore stando attenti a non sovrapporle, ed essiccatele per 24 ore a 50-55°.

Ora armatevi di corda, nastri e fiocchi vari e divertitevi a decorare la vostra casa o locale.

Qualche idea originale in cucina.

Non possiamo che partire da un buon primo piatto. Cosa ne pensate di una buona pasta “fatta in casa” ai funghi porcini? Ovviamente tutto disidratato.

Quando la pasta non si può consumare immediatamente è prassi conservarla ad esempio nel freezer. Ma questo non è l’unico metodo; possiamo infatti disidratarla con un essiccatore ed averla sempre pronta per l’utilizzo senza perderne le qualità nutritive. Stesso discorso per i funghi: acquistati durante la loro stagionalità possono essere essiccati e conservati per tutto l’anno. Avrete sempre finferli, porcini, champignon e chiodini pronti per le vostre preparazioni.

Per secondo perché non proporre una ricetta crudista; ad esempio delle polpette? Sorprenderete per l’originalità e farete felici anche le papille gustative di molti. Per chi non lo sapesse, la “dieta crudista” prevede che gli alimenti siano consumati principalmente crudi, o trattati con una temperatura non superiore ai 41-42 gradi centigradi. Perfetto per l’utilizzo del nostro essiccatore. La ricetta anche in questo caso è semplicissima; una volta realizzate le polpette le inseriamo nell’essiccatore e dopo un ciclo di una decina di ore il piatto è pronto.

Come contorno come rinunciare a delle chips di verdura con pomodorini: scegliete verdure a foglia e pomodorini, quindi tagliateli a pezzettini di circa 5 centimetri ed essiccateli. Saranno croccanti e pieni di vitamine.

 

(In foto: Essiccatore Excalibur 4900 della 100%Chef Italia. Per maggiori informazioni>>>>)

 

Infine per frutta non può mai mancare quella secca o candita: qui c’è solo l’imbarazzo della scelta; dalle classiche nocciole e mandorle, fino a mirtilli, fragole, uva, prugne.

Essiccare la frutta è uno dei procedimenti più salutari e naturali per conservarla. Salutare perché, a differenza di altri metodi di conservazione, l’essiccazione non prevede l’aggiunta di ulteriori ingredienti che ne alterano il contenuto calorico.

Naturale perché la frutta essiccata mantiene un alto valore nutrizionale e la dispersione delle vitamine è ridotto al minimo. Concentrando gli zuccheri, poi, si esaltano i sapori ottenendo così un alimento molto buono, a volte con un gusto persino più accentuato rispetto alla materia prima.

Anche in questo caso valgono le regole base per l’utilizzo di un disidratatore: tagliate la frutta a fettine e una volta posizionata sui vassoi regolate il termostato non oltre i 40° C. Dopo 15-20 ore di disidratazione sarà pronta.

PRODOTTI 100%CHEF ITALIA

Scopri sul nostro sito (100x100chef.it) tutta la gamma di prodotti ed accessori per l'essiccazione. Troverai prodotti di altissima qualità con elevato livello di funzionalità. I nostri accessori e le nostre macchine possono essere utilizzate sia dal settore professionale che per un uso casalingo. Scopri di più>>>

 

Pin It
  •  

    Numero verde Italia: 800.92.60.27

  •  

    Fax: +39 0861 188 11 72

  •  

    email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.t